VOLUMNIA EDITRICE

Volumnia Editrice

privacy policy

ULTIMA PUBBLICAZIONE

Nozze rosse

Percorso tra i monumenti e le opere d'arte di Perugia

Alessandra Oddi Baglioni

Copertina: brossura
Formato: 17 x 24 cm
Pagine: 144
Perugia, 2012
ISBN: 978-88-89024-54-6
Prezzo: € 15.00

Fra la metà del Quattrocento e la metà del Cinquecento Perugia fu città ricca e colta tanto da raggiungere quasi Firenze in raffinatezza. Vi dominava la signorìa occulta dei Baglioni, temperata dai Priori, il Consiglio dei maggiorenti della città che rappresentavano le Arti e le cinque Porte (Porta San Pietro, Porta Eburnea, Porta Santa Susanna, Porta Sant’Angelo e Porta Sole), e dai Dieci dell’Arbitrio, che fungevano da magistratura. I Baglioni si mossero con grande discontinuità politica, ondeggiando tra le alleanze con Venezia, con l’Imperatore e con il Papa. Quel che è certo è che furono strenui difensori della loro terra da ogni ingerenza esterna.
Condottieri acclamati dai più importanti uomini di stato, guerrieri di professione e capitani invincibili, furono anche protagonisti di efferati regolamenti di conti e tradimenti interni alla loro famiglia.
Il senso di queste vicende è condensato dalle nozze rosse: il 14 luglio del 1500, subito dopo il loro matrimonio, Astorre Baglioni e Lavinia Colonna vengono trucidati dai congiurati capeggiati da Grifonetto Baglioni, il figlio di Atalanta. Questo episodio così cruento, causa scatenante di una vendetta altrettanto feroce, resta sospeso, nei secoli, tra storia e romanzo.