VOLUMNIA EDITRICE

Volumnia Editrice

privacy policy

ULTIMA PUBBLICAZIONE

L'Italia di Mezzo

La cartografia storica del Centro Italia dal XVI al XIX secolo

Piero Giorgi e Carla Cicioni

Copertina: Cartonata con sovracoperta
Formato: 24 x 28 cm
Pagine: 352
Perugia, 2016
Prezzo: € 80.00

Il volume presenta una raccolta di 148 carte storiche del Centro Italia, suddivise in tre grandi capitoli: Geografia antica, Geografia moderna, Vie di comunicazione. Ogni esemplare è accompagnato da una scheda esplicativa che, oltre a fornire i dati essenziali della carta, offre informazioni sulla biografia dell’autore, dell’incisore e dell’editore, nonché sui testi e sugli atlanti nei quali ciascuna stampa è contenuta. Si prende in esame il contesto storico e culturale in cui le carte vedono la luce; le ragioni della rappresentazione di uno specifico territorio – una rappresentazione che nasce dalle rilevazioni o dall’immaginario del cartografo nonché dall’esegesi di chi lo ha preceduto o di chi, viaggiando, lo ha raccontato; la committenza e l’uso cui la raffigurazione degli spazi terrestri è destinata. Ne emerge un ritratto composito di una parte dell’Italia che è centrale nel contesto della penisola non soltanto perché posta geograficamente al centro o perché nel mondo antico rappresentava l’Italia propriamente detta, quella tra la Gallia Cispadana e la Magna Grecia, ma anche perché connota un quadro evolutivo di conoscenze scientifiche, storiche, tecnologiche e commerciali.

Piero Giorgi e Carla Cicioni, che continuano a definirsi dilettanti, propongono, dopo le vedute a stampa dal XVI al XX secolo di Umbria rara, Umbria nascosta (Volumnia, Perugia 2011), un altro oggetto del loro diletto: la cartografia storica dell’Italia di Mezzo. Un’occasione per scorrere, nell’arco di quasi quattro secoli, i particolari di una terra e di un contesto in cui sono riconoscibili i segni lasciati da figure come Benedetto da Norcia e Francesco d’Assisi e dove i cartografi non hanno potuto ignorare l’eredità dei grandi artisti rinascimentali, che spesso si ritrova nei cartigli, o l’apporto scientifico e umanistico legato ad alcuni fra gli atenei più antichi e prestigiosi del mondo.